La pizza al taglio romana: la nostra top six

La storia della pizza al taglio romana continua con la "top six" Not for Tourist Rome, ossia la lista delle sei pizzetterie al taglio/rosticcerie che preferiamo!

1) Franco e Cristina, Via Portico d’Ottavia 5, Quartiere ebraico

Non è stato facile assegnare la prima posizione, ma la nostra scelta è caduta su Franco e Cristina perché tra le tante provate è quella che, a nostro parere, esprime al meglio la romanità, non solo per la bontà del prodotto ma anche per l'ambiente e la zona in cui si trova questa pizzeria.

Caratteristiche: dai gusti classici (margherita, rossa, marinara piccante-ottima-due tipi con le patate, fritte e non – consigliamo la seconda-, tonno e olive, funghi..) ai più particolari(provola, melanzane e peperoncino; con le cipolle- sia alta che bassa, consigliamo la seconda-; e altre che cambiano di giorno in giorno…); la pizza è bassa ma giusto equilibrio tra consistenza e croccantezza, cotta bene ma non bruciacchiata! Condimenti generosi ma non stucchevoli; indicata particolarmente per chi non ama la pizza troppo alta e pastosa. Posti a sedere: presenti e numerosi. Prezzi: nella media. Pizza suggerita: pizza provola, melanzane e peperoncino. Contro: la margherita non sempre è al top. Perché è al primo posto? Perché oltre ad essere buona rispecchia al 100% la tipicità della pizza romana: bassa e croccante senza perdere in consistenza e gusto.

2) Da Agostino, Corso Trieste 66, Quartiere Nomentano

Non aspettatevi un ambiente romantico o particolarmente curato, è un take-away! Però è preso d’assalto dagli abitanti del quartiere ogni giorno e se vi informate in giro è considerata la migliore pizza a taglio della città.

Caratteristiche: pizze normali e ripiene condimenti classici romani, quella con le patate è decisamente un must ma anche la ripiena con prosciutto e mozzarella non è da meno. Molto saporiti i calzoni. Un ulteriore plus è il personale gentilissimo e superfast. Prezzi: onesti Pizza suggerita: decisamente pizza con le patate. Posti a sedere: sono presenti solo pochi banconcini Contro: durante gli orari dell’uscita da scuola dei ragazzi delle scuole medie e superiori è superaffollata.

3) Pizzarium Via della Meloria, 43, Quartiere Prati

 E’ un'istituzione grazie a Bonci, il guru della pizza e degli impasti a Roma e nel mondo. A primo acchitto si potrebbe avere l’impressione di trovarsi in una pizzeria a taglio normale, anzi l’esterno neanche invoglierebbe ad entrare; il locale è poco curato e piccolo, ma bastano pochi attimi di attenzione per rendersi conto che l’arredo lo fanno i migliori prodotti gastronomici italiani: dalle Birre Belge, agli olii della Sabina, alla farina del Mulino Marino, utilizzata nei suoi impasti. Ma passiamo alla protagonista, la pizza. La scelta di Bonci è ricaduta su una selezione di procedure,tecniche e di ingredienti che assicurano una qualità da stelle Michelin.

Caratteristiche: lievitazione lunga, materie prime di stagione e di altissima qualità. Varietà di formaggi e salumi ricercati. oltre ai condimenti classici possiamo trovare la crema di zucca provola affumicata e pancetta, la ricotta zucchine e pepe rosa, la castagne patate e formaggio di alpeggio alle vinacce, fiori di zucca menta e Bagoss, alla Stilton e uvetta, la carciofi e Gorgonzola, la broccoletti romaneschi salsiccia e caciocavallo, alla cicoria ripassata, alla gricia, alla crema di zucca broccoli e pecorino romano, alla trippa alla romana. giusta sofficità e piacevolmente alveolata, grazie all’impasto che riposa dalle 48 alle 72 ore. La pizza è alta ma non pastosa rimane molto leggera e digeribile (non gonfia) e croccante all’esterno Prezzi: estrapolati dal contesto sono alti, ma se consideriamo la qualità degli ingredienti e la prelibatezza della pizza ne valgono tutti! Pizza suggerita: crema di zucca e cavolo cappuccio bianco. Posti a sedere: solo due mensoline e una panchina all'aperto nella bella stagione. Contro: ambiente poco curato

4) Supplì-Sisini Venanzio(Via San Francesco a Ripa, 137, Trastevere (anche presente a piazza Re di Roma 20)

Nel cuore di Trastevere si trova questa piccolissima pizzeria a taglio la cui insegna porta il nome “Supplì”. Anche questo è un locale molto rustico che,se non fosse per la fila che lo caratterizza nelle ore dei pasti, potrebbe passare inosservato.Vale la pena però fermarsi un attimo ad assaggiare la sua pizza. Classica pizzeria “alla buona”, la loro pizza è solo frutto dell’esperienza e dell’amore dei suoi pizzaioli. Provatela se siete alla ricerca di una pizza bassa romana semplice e "che non se la tiri" e non ne rimarrete delusi!

Caratteristiche: bassa, molto croccante grande assortimento di pizze a taglio sia classiche che ripiene. Prezzi: nella media Pizza suggerita: ai fiori di zucca e alici, marinara (una tra le migliori che abbia mai mangiato!) Posti a sedere: non presenti Contro: spesso all’ora di pranzo e cena c’è molta fila (ma c'è l'eliminacode!)

5) 00100 Pizza, Via Giovanni Branca, 88 Quartiere Testaccio

Già dal nome il cui numero rappresenta il cap di tutta la città di Roma, si capisce l’idea che c'è dietro la nascita di questo posto: la romanità! Nell’impasto così come nei condimenti si ritrovano ingredienti protagonisti della tradizione gastronomica romana. Troviamo la classica pizza con le patate o la sua rivisitazione: la pizza crocchetta, la pizza con ceci, fagioli all'uccelletto, coda alla vaccinara e cacao, con sugo di polpette, la goduriosa pizza in bocca, un remake del saltimbocca alla romana, l'arrabbiata, la carbonara ma anche pizze che rendono omaggio alle altre regioni italiane: la pizza all’ 'nduja calabrese, le focacce pugliesi o la pizza tortellino!

Caratteristiche: varietà, romanità e creatività allo stesso tempo (un esempio sono la libidinosa Greenwich con Mozzarella, Blu Stilton e riduzione di porto). Vi consigliamo di assaggiare le pizze ripiene (a seconda del menù del giorno): ripiena "fumo", ripiena ciauscolo, ripiena pere, pecorino e miele d'acacia. se dovessimo fare un paragone tra la pizza del maestro Bonci e quella di 00100,indubbiamente differenze ne troviamo e la classifica parla da sé…La pizza qui è ottima,di media altezza, croccante, abbastanza arieggiata e leggera (anche se non riesce a raggiungere la perfezione di "Bonci"!) Posti a sedere: due banchetti Prezzi: medio –alti Pizza suggerita: pizza patate, birra e salsiccia Contro: il locale è piccolo.

6) Pizza Luigi, Via Federico Nansen, 6, Quartiere Garbatella

Nel cuore della Roma verace, dopo aver fatto un giretto tra i vicoli della Garbatella e tra i suoi “lotti”, vi consigliamo di fare una sosta da Pizza Luigi che oltre alla pizza a taglio classica propone la pizza bianca ripiena.

Caratteristiche: il ripieno si può scegliere e, oltre alle proposte del menù, avete la possibilità di creare la vostra pizza! Tra le pizze a taglio non ripiene consigliamo la margherita, la pizza ai fiori di zucca, la pizza fredda pachino, mozzarella e rucola e quella con le zucchine. le migliori ripiene: prosciutto e fichi con mortadella e quella con stracchino, rucola e pinoli ma potete sbizzarrirvi con tutte le tipologie di salumi, formaggi e verdure che propongono. Posti a sedere: presenti e..tanti (anche formula ristorante). Prezzi: nella media Pizza suggerita: la ripiena Contro: la pizza bianca viene più o meno condita, a volte è quasi "sciapa" altre salata!

 

Hai provato tutto? Altre buone pizzerie sono: il Zozzone (Via del Teatro Pace, 32), per la pizza ripiena, calda più o meno a tutte le ore, con un 'ampia varietà di ripieni da scegliere, Eataly (Piazzale XII Ottobre 1492), la pizza con farina biologica, morbida e croccante, in particolare, consigliamo la pizza con cipolle, Panella (Merulana, 54), ha grande varietà e i prezzi sono alti, ma come tutti i prodotti che realizza la qualità e il gusto sono elevati.

Non resta che augurarvi...bon appetit!

Questo sito utilizza cookies per migliorare i servizi offerti. Maggiori informazioni sono disponibili nella nostra privacy policy.
Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.